Vai ai contenuti della pagina
  • rsu
  • rsu

Bonanni: "La riforma della P.A.? Solo un paravento al taglio dei distacchi"

Pubblicato in: News Generali il 15.06.2014 - Allegati: nessuno

Bonanni
Dalla Festa Nazionale della Cisl di Firenze, il leader della Cisl ha criticato la Riforma della Pubblica Amministrazione presentata dal Governo. "Non faremo sciopero. La nostra protesta sarÓ 'gandhiana'.Informeremo i lavoratori ed i cittadini sulle scelte sbagliate di Renzi e sul disordine della P. A. "Si pu˛ affrontare il problema della PA senza mettere mano alla corruzione? - si e' chiesto Bonanni -. Da cinque anni si Ŕ iniziato un lavoro contro il fannullismo dei dipendenti pubblici, per nascondere le brutture che ci sono nelle autonomie locali l'unico modo per rimettere a posto la PA Ŕ rivedere il sistema degli appalti". Chi pu˛ controllare 30mila stazioni appaltanti? "In Francia non arrivano a 100 - dice Bonanni - e questo vuol dire avere pieno controllo". Per il leader della Cisl, in quest'ottica, Ŕ necessario rivedere l'autonomia degli enti locali e "le concessioni, gli ospedali, e tutto ci˛ che fa spesa pubblica e che ha messo fuori dalla gestione democratica del potere, una gestione che Ŕ ora in mano alle lobby". Bonanni ha commentato anche la ventilata possibilitÓ dei prepensionamenti, sostenendo che i"prepensionamenti nella Pubblica amministrazione vanno benissimo perchŔ i giovani sono importanti, ma "questo passa attraverso la capacitÓ di avere contezza di quante persone servono, cosa si vuole fare e di quali professionalitÓ si ha bisogno". "Il problema di fondo - ha detto ancora il numero uno di via Po- Ŕ che finchŔ non si fa chiarezza con un disegno unitario, saremo davanti ad azioni dimostrative senza nessuno spostamento".Ufficio stampa Cisl