Vai ai contenuti della pagina
  • rsu
  • rsu

Inps, mobilitazione di Cgil Cisl e Uil per l'integrativo 2012

Pubblicato in: News Parastato il 27.02.2014 - Allegati: nessuno

Parte la mobilitazione delle federazioni di categoria di Cgil Cisl e Uil sul Ccni 2012: "Non ci siamo arresi e non ci arrenderemo al taglio di oltre 8,5 milioni di euro che, a chiusura del previsto iter di certificazione, il Mef ha inflitto al fondo di ente 2012". Fp-Cgil Cisl-Fp e Uil-Pa hanno più volte chiesto all’amministrazione di "riannodare i fili del dialogo con Mef e Funzione Pubblica per portare a casa risultati concreti sul versante del recupero delle risorse", ma nonostante ciò, il tavolo in programma per il 25 febbraio è stato rinviato a data da destinarsi. Con ogni probabilità, in attesa di maggiori certezze circa l’effettiva possibilità di riaprire una formale interlocuzione con le competenti funzioni ministeriali. "Un obiettivo che l’Amministrazione sta tentando di conseguire attraverso l’invio, a Mef e Funzione Pubblica, di una nota, partita, a quanto ci risulta, solo nella giornata di ieri" proseguono i sindacati. "Per quanto ci riguarda, nonostante rappresenti un primo passo nella direzione da noi auspicata, l’invio di una nota a Mef e Funzione Pubblica, di per sé, non può essere considerato né sufficiente né risolutivo, se la richiesta non sarà politicamente sostenuta dai vertici dell’Istituto. Cgil, Cisl e Uil sono pronte a fare la loro parte. Stiamo infatti predisponendo e nelle prossime ore invieremo a Mef e Funzione Pubblica una richiesta volta a far sì che la problematica relativa ai tagli ai fondi di Ente 2012 e alle conseguenti inevitabili ripercussioni che tali tagli potrebbero produrre sulla contrattazione integrativa 2013 e 2014, nonché sullo sviluppo del processo di integrazione, venga trattata nell’ambito di un apposito incontro, da convocare nel più breve tempo possibile". Una iniziativa, rilanciano le tre sigle, "da accompagnare e sostenere con l’avvio di un percorso di mobilitazione che vedrà, nell’immediato, l’organizzazione di assemblee nei posti di lavoro e, in assenza di risposte, un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori dell'Inps davanti al Ministero dell'Economia e delle Finanze". Ad ogni modo, in attesa degli sviluppi che la vertenza sul CCNI 2012 farà registrare, sussistono, ad avviso di Cgil, Cisl e Uil, le condizioni affinché, "con le competenze relative al prossimo mese di marzo, venga erogato un ulteriore consistente acconto/pre-saldo relativo all’incentivo 2012. Infine, grazie alla richiesta avanzata da Cgil Cisl e Uil il 19 febbraio, l’annunciata circolare relativa alla reingegnerizzazione della Gestione Soggetto Contribuente sarà diramata solo a seguito di apposito confronto in sede di tavolo nazionale".