Vai ai contenuti della pagina
  • rsu
  • rsu

Politiche Sociali

"Allarme giovani" - L'Italia ha il più alto numero di giovani che non lavorano e non studiano. Si chiamano Neet (Non in education, employment or training) e nel nostro Paese sono oltre 2 milioni. Per questo, ha il primato europeo. Hanno un'età fra i 15 e 29 anni (il 21,2% di questa fascia di età), per lo più maschi, e sono a rischio esclusione. Questi giovani sono coinvolti nell'area dell'inattività (65,8%). Il numero dei giovani Neet, fa sapere l'Istat, è molto cresciuto nel 2009, a causa della crisi economica: 126 mila in più, concentrati al nord (+85 mila) e al centro (+27 mila).Peggiora occupazione femminile - Si aggrava, secondo il rapporto annuale Istat, la condizione, lavorativa delle donne italiane. Con la crisi le lavoratrici peggiorano una "criticità storica"Leggi l'articolo allegato